tacconi@me.com

Tutte sono belle davanti all’obiettivo!

Capita alle volte che il mio lavoro sia un regalo per qualcuno, e che mi chiamino per fare un servizio fotografico a un’amica. La modella non mi ha scelto, non ha scelto di farsi fotografare e spesso è in imbarazzo perché l’immaginario sui servizi fotografici comprende solo bellissime donne (e pure molto ritoccate, questo però lo sappiamo noi addetti ai lavori, ma molto spesso non chi vede poi quelle immagini così irreali) e ogni donna è molto più critica con sé stessa di quanto sia necessario.

2013-12-30_0001

Essere fotografate imbarazza, e la paura di non riuscire bene, di non essere abbastanza bella, o non all’altezza (di che, poi??) è in grado di frenare anche donne sicure e senza difetti.
Così, mi sento dire “voglio solo una foto della mia schiena, poi il resto fallo tu che tanto non mi piacerò sicuramente”.

2013-12-30_0002

Il mondo è pieno di macchine digitali e di persone in grado di farle funzionare, ma forse è proprio in queste occasioni che essere un fotografo assume il suo vero significato e dà un senso alla professione. Perché sta proprio a noi fotografi far sentire bella e a proprio agio una persona: non conta solo il click, o la luce, ma le parole, le frasi, le risate che riesci a far fare a chi è lì davanti a te in un momento di imbarazzo, per portarla a rilassarsi e riuscire poi a dare il meglio davanti alla macchina fotografica.
Così si prende un caffè, si fanno due chiacchiere, un sorriso, una battuta, e magicamente la tensione si scioglie e la persona che fino a 10 minuti prima era rigida davanti all’obiettivo, improvvisamente si rilassa, sorride e può avere quella foto che ha sempre sognato, in cui sentirsi bella ma soprattutto se stessa.

2013-12-30_0003

I commenti sono stati disabilitati.